/ dolci & dessert / Crema pasticcera e more

Crema pasticcera e more

crema pasticcera e more dessert

La crema pasticcera e more è una golosità irresistibile per chi ama i cosiddetti dessert al cucchiaio. Fin da quando ero piccola e mia mamma preparava la crema pasticcera, me ne facevo conservare un po’ nella mia tazza, dove poi aggiungevo della frutta e via, il dolce da gustare sul divano era pronto. Qualche anno più tardi mantengo ancora questa tradizione, ma la crema pasticcera la preparo appositamente per fare in maniera più moderna e “fashion” uno dei miei dolci preferiti. Arricchisco questo dolce al cucchiaio con una semplice salsa di more e servo la crema pasticcera e more in comode monoporzioni…

pronto in 40 minuti
difficoltà semplice
per 4 persone
calorie a porzione 300
ingredienti

per la crema pasticcera:

  • 6 tuorli
  • 500 ml di latte (possibilmente fresco e intero)
  • 150 g di zucchero semolato
  • 40 g di maizena (o farina 00)
  • 1/2 baccello di vaniglia (oppure la buccia di 1/2 limone non trattato)

per la salsa di more:

  • 100 g di more
  • 20 g di zucchero semolato o di canna
  • 30 ml d’acqua

per decorare:

  • more qb

preparazione

Come di consueto prepara tutti gli ingredienti che compongono la ricetta della crema pasticcera e more, meglio se in ordine di utilizzo, averli pesati e ben organizzati sul piano di lavoro aiuterà a non dimenticare niente! Pesa zucchero e maizena, misura il latte, conta le uova e prendi il baccello di vaniglia per la crema pasticcera. Non scordare more, zucchero e acqua per la salsa di more. Poi prendi pure spatola leccapentola o un un cucchiaio di legno, frusta a mano meglio se di silicone, separachiare, colino, ciotole, coltellino, pentole e pentolini, minipimer e della pellicola trasparente (dovrebbe esserci tutto)…

Una nota sugli ingredienti, è importante (soprattutto per la crema pasticcera) che le materie prime siano fresche perché il risultato è nettamente diverso… È fondamentale anche il tipo di latte, che deve essere possibilmente fresco di alta qualità e intero

crema pasticcera e more ingredienti more vaniglia uova zucchero

Inizia la ricetta con la salsa di more. Lava le more e asciugale delicatamente. In un pentolino versa lo zucchero (20 grammi) e l’acqua, mescola i due ingredienti. Unisci anche le more e rimescola, poi metti sul fuoco. Cuoci per una decina di minuti a fiamma bassa, fino a quando i frutti non saranno ridotti a purea.

Mescola di frequente e delicatamente, ma soprattutto non abbandonare la salsa di more sul fuoco

crema pasticcera e more inizia la ricetta con la salsa di more

Metti la salsa di more in un contenitore e frulla con il minipimer (o un mixer). Tieni da parte in modo che nel frattempo si raffreddi.

Se vuoi una salsa di more liscia e senza semi passala attraverso un colino. Io non lo faccio perché i semini non mi dispiacciono affatto, anzi avvolte non frullo tutto il composto lasciando dei pezzettoni di frutta…

crema pasticcera e more frulla la salsa di more con il minipimer

Ora prepara la crema pasticcera (trovi la ricetta completa e molti consigli qui), inizia ricavando i semini dal baccello di vaniglia. Incidi con un coltellino ben affilato mezza bacca nel senso della lunghezza e raschia la parte interna. Conserva i semini in una ciotolina.

Esistono diversi tipi di vaniglia, ma la più pregiata è quella denominata Vaniglia bourbon, proveniente da alcune isole dell’Oceano Indiano: Madagascar, Isole Comore e l’isola francese di Réunion (in passato denominata isola Bourbon – da cui il nome – perché i regnanti erano la famiglia Borbone). Per capire se un baccello di vaniglia è di buona qualità non deve essere troppo secco, invece deve essere integro e potersi attorcigliare a un dito senza rompersi

crema pasticcera e more ricava i semi di vaniglia

Versa il latte in una casseruola, unisci i semi di vaniglia ricavati e metti sul fuoco (a fiamma moderata). Porta a bollore, dopodiché spegni il fuoco, sposta la pentola dai fornelli e lascia in infusione per una decina di minuti.

In alternativa alla vaniglia puoi usare la scorza di mezzo limone (lavata, asciugata e ricavata con un pelapatate in modo che non ci resti la parte bianca che è amara). Uniscila al latte e lasciala in infusione con lo stesso procedimento usato per la vaniglia. Il sapore del limone si sposa bene con le more

crema pasticcera e more versa il latte in una casseruola

Nel frattempo separa i tuorli dagli albumi.

crema pasticcera e more separa i tuorli

Aggiungi lo zucchero e mescola bene con la frusta a mano, senza montare i tuorli.

crema pasticcera e more aggiungi lo zucchero

Incorpora un po’ alla volta la maizena (oppure la farina 00). Mescola bene per non formare grumi.

crema pasticcera e more incorpora la maizena

Nel frattempo il latte, si è intiepidito. Adesso filtralo passandolo attraverso un colino a maglie fine. Inevitabilmente alcuni semini di vaniglia passeranno lo stesso, ma non importa, i puntini neri significano che si è usato un prodotto di qualità. Unisci il latte al composto di uova-zucchero-maizena, continuando a mescolare.

crema pasticcera e more unisci il latte al composto

In questa ricetta voglio dedicare una piccola nota a un utensile: la frusta a mano. È molto importante usarla per preparare la crema pasticcera perché è un valido aiuto per evitare la formazione di grumi, soprattutto durante la cottura.

crema pasticcera e more frusta a mano

Versa la crema pasticcera in una pentola (meglio se antiaderente) e mettila sul fuoco, fiamma bassa. Mescola di continuo, come dicevo prima meglio se con la frusta di silicone, raschiando il fondo affinché non si attacchi perché la parte di sotto, a contatto diretto con la fonte di calore, si addensa più velocemente. Gira, gira, gira… ad un certo punto la schiuma scompare all’improvviso e la crema inizia ad addensarsi. Abbassa la fiamma al minimo e continua ancora a mescolare per qualche secondo (attenzione: non serve far bollire), togli la crema pasticcera dal fuoco.

Se la crema pasticcera forma i grumi quando è sul fuoco niente panico, togli la pentola dal fuoco e sbatti la crema con le fruste elettriche o con un minipimer

crema pasticcera e more mescola di continuo con la frusta

Trasferisci la crema subito ancora bollente in una ciotola di vetro.

Se non la si utilizza subito, per evitare che la crema pasticcera raffreddando formi la crosticina, copri la ciotola con della pellicola trasparente che deve stare a contatto con la superficie del composto

crema pasticcera e more trasferisci in una ciotola

Prima di usare la crema, mescolala con la frusta per renderla liscia, dopodiché dividila in quattro ciotoline/bicchieri/tazze e livella la superficie.

crema pasticcera e more dividi la crema nei bicchieri

Componi la crema pasticcera e more versando la salsa di more sulla crema. Copri con della pellicola trasparente e metti in frigo fino all’utilizzo. Poco prima di servire dai il tocco finale al dessert con delle more fresche.

La crema pasticcera e more si può conservare in frigo per un massimo di 2-3 giorni

crema pasticcera e more aggiungi la salsa di more

a tavola

crema pasticcera e more ricetta semplice

Ricetta completata! Ecco la nostra crema pasticcera e more pronta: un fantastico dessert semplice, veloce da preparare e nutriente. Adoro questo tipo di bicchierini ripieni di golosità e non mi lascio sfuggire l’occasione di prepararli ai miei ospiti e – soprattutto – a me stessa.

Se non si amano le more o se non si trovano, si possono sostituire con altri frutti di bosco (lamponi, mirtilli, ribes, ecc), con delle fragole o dell’altra frutta, l’importante è che non sia troppo acquosa. E se non si vuole mettere della frutta consiglio di sbriciolare degli amaretti, biscotti, savoiardi, frutta secca, un pizzico di cannella o altre bontà che si hanno in dispensa…

musica

Una mora d’eccezione per la crema pasticcera e more: Katy Perry con Wide Awake è perfetta per questa preparazione.

5 LASCIA UN COMMENTO
Vota la ricetta
Crema pasticcera e more
3.33 (66.67%) 3 votes

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 Commenti
  • 31 luglio 2013

    Ieri l’ho mangiata a colazione e la giornata è stata super 🙂

    Daniela
    Rispondi
  • 5 giugno 2013

    Semplice e veloce, l’ho fatta con i lamponi …. Una vera delizia. Ciao

    Ornella
    Rispondi
  • 19 maggio 2013

    Fatta,buonissima,ciao 🙂

    Eleonora
    Rispondi