/ stuzzichini / Frustine con olive nere e nduja

Frustine con olive nere e nduja

frustine con olive nere e nduja

Le frustine con olive nere e nduja sono una golosa variante dei classici grissini. Da quando ho visto in tv Sara Papa prepararle nella sua trasmissione me ne sono innamorata e un pizzico in più di questo, un po’ meno di quest’altro ecco la ricetta di uno dei miei stuzzichini preferiti. Le frustine con olive nere e nduja sono ideali per buffet, happy hour, feste in giardino o da portare in tavola come antipasto, perfette da abbinare a formaggi, salumi e verdure grigliate.

pronto in 30 minuti più almeno 1 ora di lievitazione
difficoltà semplice
per 20 frustine circa
calorie a frustina 160

ingredienti

per l’impasto

  • 300 g di farina di semola
  • 300 g di farina 0
  • 350 ml di acqua + qb per far sciogliere il lievito
  • 50 ml di olio extravergine d’oliva
  • 10 g di lievito di birra fresco (oppure 3 g di lievito secco in polvere)
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale

per il ripieno

  • 100 ml di olio extravergine d’oliva
  • 200 g di olive nere al forno (peso snocciolate)
  • 2-3 spicchi d’aglio
  • 30-50 g di nduja
  • 1 rametto di rosmarino
  • origano qb

preparazione

Prepara tutti gli ingredienti che serviranno per le frustine con olive nere e nduja, averli pesati e ordinati sul piano di lavoro aiuterà nella ricetta. Per ora prendi gli ingredienti per l’impasto: le farine, il lievito, l’acqua, l’olio e il sale. Per quanto riguarda gli utensili non ne serviranno molti, se non una ciotola grande e uno strofinaccio pulito per la lievitazione, il matterello per stendere la pasta, una padella, un coltellino, una rotella tagliapizza, un tagliere, delle teglie da forno e delle ciotoline. Dimenticavo… un po’ di carta forno può aiutare a stendere meglio l’impasto!

frustine con olive nere e nduja ingredienti

Inizia la ricetta delle frustine con olive nere e nduja facendo sciogliere il lievito: prendi una ciotolina, versa un po’ d’acqua (50 ml andranno benissimo) e sbriciola il lievito di birra. Lavora con le mani fino a quando non sarà completamente sciolto.

Attenzione! La temperatura dell’acqua deve essere leggermente tiepida (30-35 gradi al massimo, per quello secco si può arrivare anche a 37 gradi), se è troppo calda c’è il rischio che la lievitazione possa compromettersi

frustine con olive nere e nduja sciogli il lievito

Aggiungi un cucchiaino di zucchero e lascia riposare una decina di minuti, finché non si sarà formata una schiumetta (o delle bollicine). Dopodiché il lievito è pronto per l’uso.

frustine con olive nere e nduja aggiungi lo zucchero

Mescola le due farine

frustine con olive nere e nduja mescola le due farine

… forma un incavo al centro e versa tutto il lievito sciolto.

frustine con olive nere e nduja versa il lievito nella farina

Unisci i 50 ml d’olio extravergine d’oliva necessari, impasta leggermente e poi versa il cucchiaino di sale.

frustine con olive nere e nduja unisci l'olio extravergine d'oliva

Incorpora l’acqua un po’ alla volta mentre continui a impastare.

frustine con olive nere e nduja incorpora l'acqua

Continua a lavorare fino a quando non si forma una pallina di consistenza omogenea, poi metti l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata.

frustine con olive nere e nduja impasto

Lavora un altro po’ fino a far diventare l’impasto liscio…

frustine con olive nere e nduja lavora sulla spianatoia

… forma una pallina e mettila in una ciotola capiente.

L’impasto per le frustine con olive nere e nduja si può preparare anche con la macchina del pane o con un’impastatrice. Cambia poco, solitamente è diverso solo l’ordine in cui si mettono gli ingredienti. Segui le istruzioni del tuo apparecchio, ma in genere si versano prima i liquidi con il sale e poi le farine con il lievito sciolto

frustine con olive nere e nduja metti la pallina in una ciotola

Copri l’impasto per le frustine di semola con un canovaccio e lascia lievitare in luogo tiepido e privo di correnti d’aria per almeno un’ora. Da evitare assolutamente gli sbalzi di temperatura.

frustine con olive nere e nduja lascia lievitare per almeno un'ora

Nel frattempo rilassati un po’ (magari leggi un libro, sfoglia una rivista, chiama un’amica…) e dopo un po’ prepara il ripieno per le frustine con le olive nere e nduja. Prendi gli ingredienti necessari (olive nere, nduja, aglio, origano e rosmarino) e con un po’ di pazienza snocciola le olive nere e procedi con un taglio grossolano.

frustine con olive nere e nduja taglia le olive nere

Versa in una padella (a fuoco basso) l’olio extravergine d’oliva e gli spicchi dell’aglio in camicia o spellati, come preferisci. Io, ad esempio, li ho lasciati in camicia e incisi per far insaporire l’olio.

frustine con olive nere e nduja incidi l'aglio

Aggiungi le olive nere a pezzettini e il rametto di rosmarino, fai insaporire un minutino senza far seccare troppo e spegni il fuoco. Togli gli odori (aglio e rosmarino) e lascia raffreddare.

La maestra Sara Papa consiglia di non comprare le olive nere snocciolate in barattolo perché non sanno di niente. Sì è vero, le olive infornate sono infinitamente più buone, ma se non si trovano che si fa? Io le ho usate lo stesso e il risultato è stato comunque soddisfacente…

frustine con olive nere e nduja aggiungi le olive nere

Nel frattempo l’impasto è lievitato, ora va steso. Prima allargalo un po’ sulla spianatoia con le mani, poi aiutati un matterello per ottenere un rettangolo dallo spessore di circa mezzo centimetro.

Ecco la carta forno. In questa ricetta l’ho usata perché in questo modo è facile stendere la pasta senza che si appiccichi sul piano di lavoro e poi è utile a non sporcare troppo (tra qualche foto si capirà meglio!)

frustine con olive nere e nduja stendi l'impasto

Versa sopra il rettangolo di pasta le olive con tutto l’olio aromatizzato e distribuiscilo in modo uniforme.

frustine con olive nere e nduja versa sull'impasto le olive e l'olio

Dopodiché una spolverata di origano a piacere (wow che profumo, è uno dei miei preferiti)…

frustine con olive nere e nduja spolverata di origano

… e completa con i pezzettini di nduja, sparsi qua e là. La quantità di questo ingrediente può variare a seconda del gusto che si vuole ottenere. A me piace e quindi abbondo.

La nduja è un insaccato tipico calabrese, fatto con carne di maiale, grasso e tanto tanto tanto peperoncino. Oltre  alla nduja insaccata nel budello di maiale esiste anche la versione in barattolo di vetro. Io l’ho assaggiata ed è ugualmente buona, ma credo che il tutto dipenda dalla zona di produzione e dalla qualità dagli ingredienti utilizzati, quindi va bene purché sia made in Calabria

frustine con olive nere e nduja completa con i pezzettini di nduja

Ora ecco il taglio delle strisce che vanno fatte dal lato corto e dovranno essere di un centimetro abbondante di larghezza.

frustine con olive nere e nduja taglio delle strisce

Ripiega ogni striscetta su se stessa unendo le due estremità, premi per far aderire le due parti…

frustine con olive nere e nduja ripiega le strisce

… e attorciglia per dare la forma della frustina.

frustine con olive nere e nduja attorciglia per dare la forma

Ecco un esempio di come dovranno essere le nostre frustine con olive nere e nduja. Con le dosi di questo impasto dovresti ottenerne una ventina.

frustine con olive nere e nduja esempio

cottura

Fodera una teglia con della carta da forno e distribuiscici le frustine di semola con olive, lasciando qualche centimetro l’una dall’altra. Cuoci in forno caldo a 200 gradi per 15-20 minuti affinché risultino dorate.

frustine con olive nere e nduja cuoci in forno

a tavola

frustine con olive nere e nduja ricetta con sapori di calabria

Fantastiche le nostre frustine con olive nere e nduja! Uno stuzzichino ricco di sapori e profumi made in Calabria, anche se sono ingredienti facilmente reperibili nei supermercati. La nduja è quello meno facile da trovare e può essere sostituita con patè di pomodori secchi o del salame tritato, anche se non è la stessa cosa. Le frustine si conservano profumate e fragranti anche per 4-5 giorni in un sacchetto di carta come quello del pane o di telo (sconsiglio le buste di plastica).

Volendo si possono anche congelare per poi, al momento dell’utilizzo, lasciarle scongelare a temperatura ambiente per un paio d’ore e scaldare in forno-fornetto-microonde oppure utilizzare direttamente il microonde. Non tenerle nel congelatore più di tre mesi

musica

Le frustine con olive e nduja sono più divertenti se preparate con della musica in sottofondo, magari con le note dei subsonica e la bellissima Incantevole.

3 LASCIA UN COMMENTO
Vota la ricetta
Dai un voto a questo articolo

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 Commenti
  • 5 giugno 2013

    non amo il piccante, solo con le olive nere dici che vengono bene?

    franca
    Rispondi
    • 11 giugno 2013

      certo, se vuoi prova a sostituire la nduja con del patè o dei pezzetti di pomodori secchi 😉

      Rispondi
  • 5 giugno 2013

    wow fatti e sono buonissimi. confermo che la nduja nel vasetto va bene perché a milano ho trovato solo quella!

    audrey
    Rispondi