AGENDA
Le ricette di chiccacook

Il castagnaccio è un dolce preparato con farina di castagne e acqua, tipico di Toscana, Piemonte e altre regioni vicine. Ognuno ne propone una ricetta originale e ne esistono numerose varianti, ma quella che mi piace preparare è con l’aggiunta di noci, pinoli, uvetta e profumata con della scorza d’arancia, a fine cottura decoro con degli aghi di rosmarino fresco.

Questa particolare torta di castagne la cuciniamo soprattuto in autunno, per accompagnare il vino novello. È una preparazione molto antica, nutriente e tipica delle campagne, che per molti anni è stata considerata una preparazione base, non un dessert. Oggi il castagnaccio è molto diffuso in tutta Italia, ecco la mia ricetta…

preparation icon chiccacook - Castagnaccio
PREPARAZIONE
15 minuti
cooking icon chiccacook - Castagnaccio
COTTURA
30-40 minuti
DIFFICULTIES icon chiccacook - Castagnaccio
DIFFICOLTÀ
semplice
icon cake - Castagnaccio
Porzioni
8-10 porzioni
INGREDIENTS icon chiccacook - Castagnaccio

INGREDIENTI

– 250 g di farina di castagne
– 350 ml di acqua + qb per l’ammollo dell’uvetta
– 50 g di pinoli
– 50 g di uvetta
– 80 g di gherigli di noci
– 1 cucchiaio di cacao amaro
– scorza grattugiata di mezza arancia
– 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva + qb
– 1 pizzico di sale
– 1 rametto di rosmarino fresco

castagnaccio - ingredienti
DIRECTIONS icon chiccacook - Castagnaccio

PREPARAZIONE

La ricetta del castagnaccio è facile e veloce, lo sarà ancora di più se prendi e porti sul piano di lavoro tutto l’occorrente per realizzarla. Gli ingredienti: farina di castagne, uvetta, pinoli e gherigli di noci, acqua, olio extravergine d’oliva e cacao amaro, sale, arancia e rosmarino.

Degli utensili serviranno bilancia, ciotole e ciotoline, frustina a mano, setaccino, pennello, stampo rotondo con bordi bassi da almeno 30 cm.

Un dolce senza uova, burro, latte, lievito e zucchero: si-può-fareee

castagnaccio - setaccia la farina

Riempi una ciotolina con dell’acqua tiepida e versa l’uvetta, lascia ammorbidire per 10 minuti.

Intanto setaccia la farina di castagne in una ciotola e aggiungi il sale.

Come nella maggior parte delle ricette la qualità degli ingredienti fa la differenza. La farina di castagne più buona deve essere soffice, fine, profumata e magari DOP. È già dolce, per questo non c’è bisogno di aggiungere zucchero

castagnaccio - versa l'acqua

Unisci anche il cacao amaro e mescola. Versa l’acqua poco alla volta, sempre mescolando con un frustino a mano, fino a ottenere un composto fluido, morbido e senza grumi, tipo una pastella per fritti.

Preriscalda il forno a 180 gradi, posiziona la grata al centro, con programma dolci, altrimenti uno statico sopra e sotto

castagnaccio - unisci i pinoli

Lava e asciuga l’arancia, grattugia la scorza senza arrivare alla parte bianca che è amara. Spezzetta grossolanamente le noci. Versa ora nell’impasto del castagnaccio tutta la scorzetta dell’arancia; di pinoli e noci lasciane un po’ per la decorazione.

castagnaccio - versa l'uvetta

Sgocciola e strizza l’uvetta, uniscila al composto del castagnaccio insieme a un cucchiaio dell’olio extravergine di oliva e mescola con cura tutti gli ingredienti.

castagnaccio - ungi la teglia

Ungi lo stampo con dell’olio extravergine d’oliva qb.

castagnaccio - ancora uvetta

Distribuisci il composto del castagnaccio nella pirofila unta e decora la superficie con le noci, i pinoli e l’uvetta rimasti. Versa il restante olio e inforna, nel forno preriscaldato, per 30-40 minuti finché sulla superficie si sarà formata una bella crosticina screpolata.

In alcune versioni della ricetta originale è previsto che il rosmarino venga messo adesso, io preferisco metterlo dopo la cottura

a tavola icon chiccacook - Castagnaccio

A TAVOLA

Lava il rosmarino e asciugalo, cospargi gli aghi sul castagnaccio ancora caldo e lascia raffreddare prima di servire a spicchi. È una torta molto buona, soprattutto per chi ama le cose non troppo dolci ed è una ricetta adatta anche per l’amica/o vegan. Mi piace accompagnarlo con il vino rosso novello (da sostituire con un buon rosso, magari un vino Porto il resto dell’anno) e della ricotta con miele.

Si mantiene per un paio di giorni in un contenitore ermetico, meglio se avvolto in un panno di lino umido.

castagnaccio - pronto!

Variante da sperimentare: cospargi la superficie del castagnaccio con dello zucchero a velo, omettendo però gli aghi di rosmarino.

castagnaccio - ricetta
CASTAGNACCIO
Preparazione
15 min
Cottura
40 min
Tempo totale
55 min
 

Il castagnaccio è un dolce preparato con farina di castagne, tipico di Toscana e altre regioni. Nella mia ricetta metto pinoli, uvetta, noci e rosmarino

Categoria: Dolci & dessert
Cucina: Italiana
Porzioni: 10 porzioni
Ricetta di: chiccacook
Ingredienti
  • 250 g di farina di castagne
  • 250 ml di acqua + qb per l’ammollo dell’uvetta
  • 50 g di pinoli
  • 50 g di uvetta
  • 80 g di gherigli di noci
  • 1 cucchiaio di cacao amaro
  • scorza grattugiata di mezza arancia
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva + qb
  • 1 pizzico di sale
  • 1 rametto di rosmarino fresco
Preparazione
  1. Ammorbidisci l’uvetta lasciandola in ammollo per 10 minuti in una ciotola con dell’acqua tiepida.

  2. Intanto setaccia la farina di castagne in una ciotola e aggiungi il sale.

  3. Unisci il cacao amaro e mescola. Versa l’acqua poco alla volta, mescolando con un frustino a mano, fino a ottenere un composto fluido, morbido e senza grumi.

  4. Lava e asciuga l’arancia, grattugia la scorza senza arrivare alla parte bianca. 

  5. Spezzetta grossolanamente le noci. 

  6. Versa nell’impasto del castagnaccio tutta la scorzetta dell’arancia; di pinoli e noci lasciane un po’ per la decorazione.

  7. Sgocciola e strizza l’uvetta, uniscila al composto insieme a un cucchiaio dell’olio extravergine di oliva e mescola con cura.

  8. Preriscalda il forno a 180 gradi, posiziona la grata al centro, con programma dolci, altrimenti uno statico sopra e sotto.

  9. Ungi lo stampo con dell’olio extravergine d’oliva qb.

  10. Distribuisci il composto del castagnaccio nella pirofila e decora la superficie con le noci, i pinoli e l’uvetta rimasti. 

  11. Versa il restante olio e inforna per 30-40 minuti, finché sulla superficie si sarà formata una bella crosticina screpolata.

  12. Lava il rosmarino e asciugalo, cospargi gli aghi sul castagnaccio ancora caldo e lascia raffreddare prima di servire. 

  13. Si conserva per un paio di giorni in un contenitore ermetico.

Post Tags
Share Post
No comments

LEAVE A COMMENT