AGENDA
Le ricette di chiccacook

Il limoncello è il liquore fatto in casa per antonomasia. Ricetta tipica della Campania, in molti se ne contendono la paternità, l’isola di Capri, la Costiera Amalfitana, la Penisola Sorrentina, Salerno, di sicuro negli anni 80 ha acquistato fama ed è esploso il boom del limoncello diventando un vero e proprio fenomeno, anche all’estero. Per prepararlo si usano limoni di buona qualità come l’Ovale di Sorrento, lo Sfusato Amalfitano, ma anche il siciliano Limone di Siracusa, il calabrese Limone di Rocca Imperiale o i limoni del nostro giardino.

Esistono infinite ricette originali dove a variare è la quantità degli ingredienti, scorza di limone, alcool, zucchero, acqua, il loro rapporto (e quindi la gradazione), il procedimento e i giorni di macerazione. Il limoncello perfetto è quello che più si avvicina al nostro gusto e prepararlo in casa vale la pena, la differenza con quello industriale c’è, si riconosce dal profumo e a ogni assaggio. È un ottimo fine pasto, ma non solo, si può usare per arricchire le macedonie e la frutta, per bagnare i dolci e in molte altre ricette.

preparation icon chiccacook - Limoncello
PREPARAZIONE
30 minuti circa
(più 14 giorni di riposo)
cooking icon chiccacook - Limoncello
COTTURA
5-10 minuti
DIFFICULTIES icon chiccacook - Limoncello
DIFFICOLTÀ
semplice
icon bottiglia - Limoncello
PER
1 litro circa 
INGREDIENTS icon chiccacook - Limoncello

INGREDIENTI

– 500 ml di alcool
– 500 ml di acqua
– 400 g di zucchero
– 5 limoni

limoncello - ingredienti
DIRECTIONS icon chiccacook - Limoncello

PREPARAZIONE

Prendi gli ingredienti per preparare il limoncello: l’alcool puro a uso alimentare a 95-96° e dei profumatissimi limoni, in questa ricetta ho usato i limoni di Rocca Imperiale. L’acqua “buona” e lo zucchero semolato serviranno fra 14 giorni.

Gli utensili: per ora misurino, pelapatate o uno spelucchino ben affilato, un contenitore di vetro con il tappo e possibilmente con l’apertura larga, solitamente uso un vaso della Bormioli da cinque litri con chiusura ermetica. Per la seconda fase bilancia, ciotola, pentola media, frustino a mano, imbuto, cucchiaio, mestolo, colino, un panno di cotone o di lino bianco per filtrare, bottiglie di vetro con il tappo nuovo per conservare il limoncello.

limoncello - ricava la scorza

Lava e asciuga i limoni. Sbucciali con un pelapatate o uno spelucchino ben affilato, in modo da ricavare solo la parte gialla delle scorza. La parte bianca deve restare attaccata al limone perché risulta amara.

limoncello - versala nel contenitore

Versa le scorze dei limoni nel contenitore a chiusura ermetica.

limoncello - unisci l’alcool

Unisci l’alcool e chiudi il barattolo. Lascia a macerare le scorze di limone per due settimane a temperatura ambiente, in un luogo fresco e possibilmente al buio, lontano dalla luce diretta del sole. Ogni giorno agita il contenitore per mescolare, ma senza aprirlo.

limoncello - lascia macerare due settimane

In molte ricette tradizionali del limoncello la macerazione di limone e alcool dura un mese, secondo la mia esperienza con due settimane si ottiene un limoncello più fresco. C’è chi lascia in infusione un giorno, una settimana, dieci giorni, con due settimane si ottiene un gusto che a noi piace molto, ma si può provare a cambiare il periodo di macerazione in modo da scoprire qual è il risultato più gradito.

cooking icon - Limoncello

COTTURA

limoncello - prepara lo sciroppo

Trascorse le due settimane prepara lo sciroppo: in una pentola media versa lo zucchero e l’acqua, mescola. Porta sul fuoco basso e lascia sciogliere completamente lo zucchero sempre mescolando. Alle prime bolle di bollore spegni e lascia raffreddare.

limoncello - filtra l’alcool

Nel frattempo togli le scorze di limone e filtra l’estratto alcolico, meglio se con un colino e un panno di cotone o di lino bianco. L’alcool è diventato di un bel colore giallo caldo.

limoncello - prova della scorza

Le scorze risultano essere quasi bianche e legnose, si spezzeranno facilmente, segno che il processo di macerazione è andato a buon fine.

limoncello - unisci alcool e sciroppo

Quando lo sciroppo si sarà completamente raffreddato versa l’alcool aromatizzato al limone.

limoncello - mescola

Mescola per bene e lascia riposare mezzoretta. Dopodiché dai un’altra mescolata.

limoncello - imbottiglia

Imbottiglia il limoncello in una o più bottiglie aiutandoti con un imbuto, per un risultato ottimale usa di nuovo il panno per filtrare. Chiudi e conserva in frigo o nel congelatore.

a tavola icon chiccacook - Limoncello

A TAVOLA

limoncello - un bicchierino da gustare!

Dopo 30 giorni di riposo il limoncello è pronto per essere gustato. La ricetta perfetta, in questo caso, non è universale, con queste dosi e con due settimane di macerazione si ottiene un liquore fatto in casa dal gusto fresco e profumato, con sentori persistenti di limone. Non è molto dolce, trovo questo limoncello molto equilibrato. Va servito ben freddo, per un fine pasto e non può mancare nelle calde serate estive, da soli o con gli amici, sul divano o in giardino. Usa il limoncello anche nelle macedonie o per accompagnare i piatti di frutta mista, nei cocktail, per bagnare il pan di Spagna o aromatizzare dolci fatti in casa, per preparare in tiramisù e tanto altro.

limoncello - ricetta facile e veloce

Il limoncello buono è quello fatto in casa, una ricetta facile e veloce che gli appassionati non si possono lasciar sfuggire. Può essere un perfetto regalo fatto in casa, usa una bella bottiglia, crea un’etichetta originale con il nome del liquore, la data di preparazione e gli ingredienti, sarà sicuramente apprezzato.

Si conserva a lungo, in dispensa, nel frigorifero o nel congelatore, anche per un anno.

Limoncello
Preparazione
30 min
Cottura
5 min
riposo
14 d
Tempo totale
14 d 35 min
 

Il limoncello è un liquore fatto in casa preparato con scorze di limone, alcool, acqua e zucchero. Profumo e sapore unico, con questa ricetta sarà un piacere a ogni bicchierino

Categoria: liquori & cocktail
Cucina: Italiana
Keyword: limoncello
Porzioni: 1 litro
Ricetta di: chiccacook
Ingredienti
  • 500 ml di alcool
  • 500 ml di acqua
  • 400 g di zucchero
  • 5 limoni
Preparazione
  1. Lava e asciuga i limoni. Sbucciali con un pelapatate o uno spelucchino ben affilato, in modo da ricavare solo la parte gialla delle scorza. Versa le scorze dei limoni in un contenitore a chiusura ermetica.

  2. Unisci l’alcool e chiudi, lascia a macerare per due settimane a temperatura ambiente, in un luogo fresco e possibilmente al buio, lontano dalla luce diretta del sole. Ogni giorno agita il contenitore per mescolare, ma senza aprirlo.

  3. Trascorse le due settimane prepara lo sciroppo: in una pentola media versa lo zucchero e l’acqua, mescola. Porta sul fuoco basso e lascia sciogliere completamente lo zucchero sempre mescolando. Alle prime bolle di bollore spegni e lascia raffreddare.

  4. Togli le scorze di limone e filtra l’estratto alcolico, meglio se con un colino e un panno di cotone o di lino bianco. 

  5. Le scorze risultano essere quasi bianche e legnose, si spezzeranno facilmente, segno che il processo di macerazione è andato a buon fine.

  6. Quando lo sciroppo si sarà completamente raffreddato versa l’alcool aromatizzato. Mescola per bene e lascia riposare mezzoretta. Dopodiché dai un’altra mescolata.

  7. Imbottiglia il limoncello in una o più bottiglie aiutandoti con un imbuto, per un risultato ottimale usa di nuovo il panno per filtrare. Chiudi e conserva in frigo o nel congelatore, dopo 30 giorni di riposo è pronto per essere gustato. Servi ben freddo.

  8. Si conserva a lungo, in dispensa, nel frigorifero o nel congelatore, anche per un anno.

Leggi di più
Condividi
Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO