AGENDA
Le ricette di chiccacook

Come scegliere il ristorante giusto

CHE SIA PER UNA SERATA SPECIALE O PERCHÉ SEI FUORI CITTÀ, ECCO CHI CI AIUTERÀ A TROVARE QUELLO CHE FA PER NOI E MANGIARE BUON CIBO

Si festeggia un’occasione importante, anniversario, compleanno, contratto a tanti zeri, si è in una località da turista, magari semplicemente si vuole pranzare o cenare fuori, al ristorante. La solita, famigerata, domanda arriva: dove andiamo?

Ci facilita la vita, sluurpy.it, suggerendoci i migliori ristoranti d’Italia, tutti insieme, basta scegliere la città e il gioco è fatto. Con lo sluurpometro, che raccoglie (pesandoli) i giudizi e le recensioni dei ristoranti che ci sono online, abbiamo un voto in centesimi, indice di gradimento del locale. In più sul sito ci sono a portata di mano menù originali del ristorante e prezzi. Magnifico!

Ci sono in classifica 100 ristoranti con il voto di 100/100, apprezzati da centinaia di utenti. Quando sei in giro scegliere un locale non è facile, mi sono trovata a Milano, Roma e Modica, ho curiosato tra i magnifici 100 di Sluurpy e…

migliori-ristoranti-d'italia-top-100

Milano, la città della moda e del design, non ti colpisce al cuore immediatamente come Roma, Venezia o Parigi. Grigia nei palazzi e scintillante nel quadrilatero della moda, va di fretta e tira tardi la notte. Meta enogastronomica dove tutto diventa trendy, buon cibo da ricercare nei ristoranti gourmet o nella cucina tradizionale, nello street food, nei locali di tendenza e nei sushi bar, da urlo i cocktail della “Milano da bere”. Qui scintillano tante stelle Michelin, operano chef emergenti e internazionali, c’è solo l’imbarazzo della scelta! Il 28 posti di via Corsico, zona Navigli, 100/100 su Sluurpy, è un bistrot di cucina contemporanea, piccolo e accogliente, dove si osa con sapori e abbinamenti, direi sapientemente. Lo chef Marco Ambrosino propone un menu difficile da dimenticare, con prodotti di stagione, nel rispetto dell’ambiente, equosolidali e con valori etici. Un viaggio di sapori, con impiattamenti eccellenti, accostamenti di colori, sapori e consistenze da incorniciare. Il mio piatto, Scottona, cavolfiore, sambuco, levistico, accompagnato da un ottimo vino, e il dessert Ricotta, cenere, polline, bottarga, sono stati un’esperienza di gusto degna di nota. L’anima dell’avanguardia di Milano passa anche da qui, ringrazio lo sluurpometro del consiglio.

Roma, invece, la si ama e basta, con lei è subito colpo di fulmine. Tutta la storia dell’occidente passa da qui, caput mundi che ha influenzato la cultura, l’arte, la letteratura, la religione, il diritto e molto altro di tanti popoli. La cucina romana, quella vera, è fatta di sapori rustici, ricette semplici della tradizione, piatti iconici. Niente fronzoli, il meglio qui è verace e le regine dei menu di ristoranti stellati, trattorie, trappole per turisti, locali alla moda sono cacio e pepe, carbonara, gricia e amatriciana. Il ristorante Marzapane, con filosofia da bistot, è un locale di alta cucina con prezzi contenuti. Anche qui 100/100 su Sluurpy, punteggio sottotitolato da vari wow durante la degustazione dei piatti. Arriva sua maestà la Carbonara e sono applausi a scena aperta, qui è rinomata e la fama è tutta meritata. La Tartelletta melograno e salvia, con il sorbetto di melagrana e la panna alla salvia, merita di essere goduta fino all’ultima briciola.

In Sicilia il cibo è una cosa seria. La vita gira intorno al pesce e i suoi mercati, ai prodotti della terra, all’Etna, il grande guardiano dell’isola. Qui greci, romani, spagnoli, arabi hanno lasciato tracce profonde. Le trattorie offrono menu di mare e di carne fedelissimi alla tradizione gastronomica locale, uno dei più interessanti d’Italia. A Modica, alla Fattoria delle Torri, nel centro storico si respira l’aria autentica siciliana. Elegante e caratteristico, con un bel giardino estivo, profumi, sapori, prodotti elaborati con raffinatezza, menu ricco di proposte del territorio. Ogni tanto ci capita di incappare in posti perfetti, ed eccoci qui in un raffinato 100/100 di Sluurpy. Niente di scontato, un’esperienza culinaria con una lavorazione sapiente della materia prima da parte dello chef che compare in piatti che sembrano delle opere d’arte. Il piatto che ho assaggiato è stato dei Tortelli di tonno rosso con spremuta di datterino, raffinato e un’esplosione di sapori a ogni morso. Nella terra del vero cioccolato come non assaggiare il dessert Mattonella al cioccolato di Modica, sublime.

… il tour dei 100/100 è appena iniziato!

Condividi
Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO